7 novembre 2009 Cattedrale di Aosta


Un progetto di Riccardo Piaggio

Comitato per le Celebrazioni Anselmiane

con

Giovanni Sollima, violoncello e composizione

Monika Leskovar, violoncello

Alfio Antico, tammorre

Scenografia Catherine Chanoux

Sound design e live recording René Cuignon e Renato Fumasoli

Letture a cura di Donatella Cinà e Pierre Lucat

Credo! è una suite musicale in memoria di Anselmo di Aosta. Una produzione pensata per il luogo che la accoglie, il Duomo di Aosta e per il personaggio che evoca, tra i più originali, umani e tormentati pensatori cristiani della storia del pensiero, un Santo nato ad Aosta 975 anni fa. L'Albero del monaco, allestito per l'evento al centro dell'abside, è un ulivo secolare, come quello nato dalle spoglie di Adamo, il cui seme, raccolto da una colomba e riconsegnato alla terra, rigenerò secondo il Libro l'umanità. Sotto questo ulivo, Giovanni Sollima presenta una cantata strumentale per due violoncelli e percussioni tradizionali.

Ascolta la Suite

"Per Anselmo ho pensato fin dall'inizio alla forma della suite, un numero variabile di movimenti - 14 o 16 e in sequenza libera - per i quali ho scelto un approccio emotivo, alternando movimenti lenti a movimenti ritmici, sia che si tratti di danze o altre forme "chiuse".Questo è un oratorio-suite, composto da elementi arcaici ed evocativi. In alcuni movimenti ho agito una riscrittura di frammenti di Joaquin Desprez, Magister Perotinus e Michelangelo Rossi. Non sono riuscito a fare a meno di ospitare qualcosa della siciliani che mi porto dietro inserendo una lamentazione e una sorta di "ibrido" gregoriano". (Giovanni Sollima)